Biodegradabile, compostabile, rinnovabile: che significa?

Rinnovabilità: riguarda l’origine di un prodotto e in particolare la caratteristica di quelle materie prime, prevalentemente di origine vegetale e animale, di rigenerarsi in tempi brevi (piante, alberi, loro derivati e scarti), in opposizione alle materie prime da fonte fossile (petrolio).