Italia al primo posto in Europa nel trasporto a metano e gpl

Italia al primo posto in Europa nel trasporto a metano e gpl

Bologna, 17 mag. – (AdnKronos) – L’Italia è al primo posto in Europa nel trasporto a metano e gpl. Nel corso del 2015, nel nostro Paese sono state immatricolate oltre 180mila nuove automobili con alimentazione gassosa, che hanno rappresentato l’83,5% di tutte le immatricolazioni di questo tipo targate Ue. Alla fine dello scorso anno, oltre 3 milioni di auto a gas circolavano nella penisola, ovvero l’8% dell’intero parco circolante nazionale.

I dati sono stati diffusi in vista di “Alternative Fuels Conferences & World Fair 2016”, la prima fiera mondiale sui carburanti alternativi, dal 26 al 28 maggio a BolognaFiere, organizzata dalla società AltFuels Communication Group. Oltre al trasporto a metano (compresso, liquido, biogas e dual-fuel) e a gpl, sarà presentato lo stato dell’arte delle tecnologie relative all’impiego dei motori a propulsione elettrica e a idrogeno.

“Le prime auto metano e gpl sono uscite in Italia alla fine degli anni ’30 e, grazie a questa esperienza unica nel mondo, l’Italia è leader mondiale e può vantare una filiera di aziende che producono veicoli, impianti, infrastrutture e distribuzione”, spiega Mariarosa Baroni, presidente di Ngv Italy, il consorzio che raggruppa le più importanti aziende italiane operanti nel settore dei carburanti alternativi ecosostenibili per i trasporti.

“Dal 2000 a oggi, nel nostro Paese, oltre 4 milioni e mezzo di auto alimentate a gas sono state scelte dagli italiani: una testimonianza concreta di quale sia la nostra preferenza per abbinare ecologia e risparmio”, conclude Baroni.

L’area espositiva di “Alternative Fuels 2016” si svilupperà su circa 3mila mq e ospiterà 40 espositori provenienti da 13 Paesi: Italia, Argentina, Brasile, Canada, Nuova Zelanda, Cina, Russia, Turchia, Polonia, Germania, Francia, Spagna, Svizzera. Parallelamente, si svolgerà un programma di conferenze, a cui interverranno relatori di grandi organizzazione e aziende, tra cui Eni, Snam, Gazprom Export, Engie, Fiat Chrysler Automobiles, Iveco e Audi.

I visitatori della fiera sono attesi da oltre 50 Paesi, tra cui Stati Uniti, Corea del Sud, Giappone, Cina, Sud Africa, Egitto, Israele, Iran, Pakistan e tutte le Nazioni europee. Per la prima volta, la manifestazione ha ricevuto il patrocinio di tutte le associazioni più importanti nel settore degli alternative fuels in ambito nazionale, europeo e mondiale.