Compost Goal: la qualità della frazione organica per un progetto all’insegna della sostenibilità e della legalità

Con la cerimonia di premiazione, che si terrà mercoledì 22 maggio presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, si conclude questa edizione di Compost Goal: il programma di misurazione delle performance ambientali che, dal giugno scorso ad oggi, ha visto 32 Comuni pugliesi, lucani e campani sfidarsi per conferire un rifiuto organico con il più alto grado di purezza.

Un progetto all’insegna della sostenibilità, della legalità e della sensibilizzazione a smaltire la frazione organica in modo efficiente e puntuale, promuovendo l’utilizzo di shopper biodegradabili e compostabili, al fine di ottenere compost di qualità che consente di restituire ai terreni sostanza organica.

La misurazione delle performance ha tenuto in considerazione due criteri in particolare:

  • la percentuale media più bassa di impurità presenti nei rifiuti umidi (CER 200108) e/o nei rifiuti dei mercati (CER 200302) conferiti, riscontrata attraverso l’analisi merceologica;
  • la percentuale media più alta di sacchetti biodegradabili e compostabili a norma UNI EN 13432:2002 presenti rispetto al totale di sacchetti analizzati.

Ciascun parametro individuerà un vincitore!

Compost Goal si è inoltre distinto per aver dato luogo ad alcuni seminari gratuiti di formazione rivolti non solo agli Enti Locali, ma anche a tutti gli stakeholders attivi nel settore dei rifiuti organici.

A tal proposito, oltre alla collaborazione con Assobioplastiche, l’organizzatore Progeva Srl è stato coadiuvato dal CIC – Consorzio Italiano Compostatori, mentre Novamont ha rivestito il ruolo di main sponsor dell’evento.

La premiazione sarà preceduta dal convegno “La qualità della frazione organica e l’uso dei materiali biodegradabili e compostabili nella raccolta dei rifiuti urbani e nei processi industriali di produzione del compost” con interventi di: Assobioplastiche, CIC, Utilitalia, Anci puglia, associazione Comuni Virtuosi.

Per scoprire chi saranno i due Enti Locali che, al termine delle 4 sessioni di analisi merceologiche, hanno fatto registrare il miglior punteggio rispetto ai due criteri sopraccitati, non ci resta che darvi appuntamento mercoledì 22 maggio, dalle ore 09:30, presso l’Aula Magna “Aldo Cossu” del Palazzo Ateneo di Bari.