“Compost Goal”, progetto per una migliore qualità della frazione organica

Dal 1° giugno 2018 al 31 maggio 2019 prende il via “Compost Goal”, il progetto che premia i comuni più virtuosi che conferiscono la frazione organica presso l’impianto di compostaggio Progeva di Laterza (TA).

Il progetto, promossa da Progeva Srl, Novamont e Consorzio Italiano Compostatori (CIC), avrà la durata di un anno e coinvolgerà gli oltre 60 comuni delle regioni Puglia, Basilicata e Campania.

Ai comuni aderenti all’iniziativa verranno forniti dei materiali informativi per sensibilizzare i cittadini e avranno la possibilità di partecipare a seminari tecnici di approfondimento.

I due comuni che registreranno il miglior punteggio verranno premiati con una fornitura gratuita di sacchi e shopper biodegradabili e compostabili da distribuire ai cittadini.

L’iniziativa nasce dalle analisi condotte dal Consorzio CIC negli impianti di compostaggio in cui vengono conferiti i rifiuti organici delle tre regioni. Dall’indagine è emerso che oltre il 40% dell’umido è conferito con sacchi non compostabili, inidonei e che contaminano la raccolta dell’umido.

Secondo Stefano Mambretti, Market Developer Waste Management di Novamont, “I sacchi in bioplastica biodegradabile e compostabile per la raccolta dei rifiuti organici sono uno strumento fondamentale per togliere questa tipologia di rifiuto dalla discarica e trasformarla in un compost di qualità, privo di inquinamento da plastica”.

“Separare correttamente la sostanza organica utilizzando i sacchi in bioplastica biodegradabile e compostabile secondo lo standard UNI EN 13432 significa ottenere compost di qualità, ridurre i costi di raccolta e, per le amministrazioni, recuperare risorse da reinvestire. Ci auguriamo che attraverso “Compost goal” i cittadini pugliesi, lucani e campani maturino una nuova consapevolezza sul valore della corretta raccolta differenziata dei rifiuti umidi”.