Ecomondo è la vetrina europea per un futuro sostenibile

Rimini, dal 3 al 6 novembre. Ecomondo, la fiera europea per l’innovazione tecnologica nel campo della Green e Circular Economy, arriva quest’anno alla sua diciannovesima edizione. Ecomondo è un punto di riferimento internazionale per le strategie di recupero e trasformazione dei rifiuti in risorsa, e anche quest’anno sarà il il luogo ideale dove connettersi con gli operatori dell’industria della Green economy e dell´economia circolare, chiudere accordi commerciali, generare valore e acquisire clienti.

L’edizione 2015 sarà ancora una volta la casa della più completa vetrina nell’area euro-mediterranea sulle soluzioni tecnologiche più avanzate e sostenibili per la corretta gestione e valorizzazione del rifiuto in tutte le sue tipologie.

Una prima area espositiva, “Waste, trattamento e movimentazione dei rifiuti,” si occuperà di approfondire tutti gli aspetti relativi al “Ciclo Completo del Rifiuto,” cuore dell’economia del settore—infatti, le sempre più scarse risorse prime e l’aumento dei costi per l’approvigionamento di esse rendono il riuso dei materiali e il loro trattamento un’attività sempre più remunerativa ed in linea con i dettami della direttiva europea. In particolare, quest’anno Ecomondo ospiterà alcuni focus riguardanti la selezione e il recupero dei rottami ferrosi e non ferrosi, la filiera degli pneumatici fuori uso, il trattamento dei rifiuti speciali e pericolosi , il recupero dei RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) e dei minerali critici , il recupero dei veicoli e il riutilizzo di ogni componente.

Un secondo panel, “Waste, valorizzazione dei rifiuti e servizi”, si occuperà di raccontare il settore del riciclo come settore strategico per l´economia italiana. Ecomondo infatti è una fiera pensata per il business, e in particolare per gli operatori del Bacino del Mediterraneo. Al centro del panel, i sistemi innovativi per la caratterizzazione del rifiuto, i sistemi di raccolta differenziata, il riciclo e la valorizzazione energetica dei rifiuti—con particolare attenzione al trattamento dei rifiuti organici. A completare, la presenza in fiera di tutti i principali fornitori di servizi software per la gestione dei servizi ambientali.

Ancora, data la rilevanza del trasporto dei rifiuti su gomma in Italia e l´attenzione posta sulla sicurezza dei veicoli e sul loro impatto ambientale “Waste, raccolta e trasporto” è un panel che si pone l´obiettivo di presentare agli operatori di settore le più importanti innovazioni tecnologiche, i nuovi brevetti e le eccellenze del mercato dei veicoli per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.

Inoltre, Ecomondo offrirà uno scorcio sugli ambiti industriali emergenti del settore, come quello della Bio-based industry, l’industria delle bioraffinerie multi-prodotto, protagonista del movimento per una chimica sostenibile e per l’utilizzo di bioplastiche biodegradabili e compostabili da fonte rinnovabile. “Reclaim Expò” invece si occuperà di approfondire e di trovare momenti di confronto fra ricercatori, tecnici e progettisti, impegnati sul fronte delle bonifiche e della conversione e riqualificazione delle ex aree industrialied aree dismesse italiane.

Ancora, “Global Water Expo” è la nuova sezione espositiva dedicata a tutte le fasi della filiera del ciclo idrico integrato delle acque, dalla captazione alla restituzione all´ambiente—infine, “Air”, con tutte le novità per il 2015 sulle normative europee e italiane nel settore inquinamento.

La vetrina di Ecomondo sembra quindi essere decisamente ricca, e fa ben sperare nell’obiettivo ultimo della fiera, ovvero incoraggiare le aziende a perseguire gli obiettivi dettati dal 7° programma generale di azione europea, tra cui: portare, entro il 2030, al 70% il riciclaggio carta, plastica, metalli e vetro presenti nei RSU; portare, tra il 2025 e il 2030, all´80% il riciclaggio complessivo degli imballaggi; portare, entro il 2030, il conferimento totale in discarica al 5%. Ci si vede a Ecomondo, e NOVAMONT e MATER-BI saranno sicuramente presenti.