Premiato il Progetto valorizzazione organico Porta Palazzo per la gestione ottimale della raccolta differenziata

Lo scorso 24 ottobre, nell’ambito del Cresco Award – Città sostenibili di Rimini, è stato assegnato il premio “Separare fa la differenza” per il miglior progetto riguardante la minimizzazione, il recupero e l’incremento della raccolta differenziata, e soprattutto quella della frazione organica, nei mercati ortofrutticoli delle città. Vincitore del prestigioso riconoscimento è risultato  il Progetto valorizzazione organico Porta Palazzo – RePopp promosso da Novamont, Comune di Torino, Associazione Eco dalle Città, Amiat – Gruppo Iren e Università di Scienze Gastronomiche.

Realizzato nel 2016, il progetto RePopp mira ad attuare un sistema di raccolta dei rifiuti organici e dei prodotti ortofrutticoli ancora valorizzabili nel più esteso e culturalmente eterogeneo mercato alimentare della città di Torino. Gli strumenti di attuazione del progetto concernono una serie di attività volte a sensibilizzare ed educare alla raccolta differenziata dell’organico, a recuperare e ridistribuire le eccedenze alimentari, a istruire civicamente ed ecologicamente i richiedenti asilo e ad informare sulle tematiche dello spreco alimentare.

Tra le iniziative socialmente utili connesse al progetto, spiccano le “Sentinelle dei Rifiuti” che ogni settimana, insieme ad alcuni volontari richiedenti asilo, recuperano le eccedenze alimentari nei mercati, per poi riconsegnarle agli indigenti mediante l’utilizzo di cassette per l’ortofrutta contenenti cibo di vario genere. Alimenti che andranno a soddisfare, per due giorni, il fabbisogno nutrizionale di una famiglia.

Un progetto davvero importante che ha consentito, dall’inizio di quest’anno, il recupero di 50.170 kg di cibo e al quale Novamont ha aderito fin da subito, promuovendone la diffusione mediante la distribuzione, presso i banchi alimentari, di trespoli con sacchi in Mater-Bi per la raccolta della frazione organica.