Film per pacciamatura biodegradabili: approvato lo Standard Europeo EN 17033:2018

Pacciamatura con telo in bioplastica Mater-Bi

Il 24 gennaio scorso il CEN, Comitato Europeo di Normazione, ha pubblicato il testo definitivo riguardante lo Standard Europeo EN 17033:2018 che specifica i requisiti e le caratteristiche che dovranno avere i film per pacciamatura biodegradabili destinati alle applicazioni in agricoltura e orticoltura.

Entro luglio 2018 la norma europea dovrà essere implementata a livello nazionale, o mediante pubblicazione di un testo identico o con notifica di azione, e dovranno essere ritirate le norme nazionali in conflitto.

Lo standard è applicabile solo ai film che dimostreranno di superare i criteri di biodegradabilità in suolo a temperatura ambiente e che non producano impatti negativi sull’ambiente. Inoltre, lo standard non riguarda i teli in plastica tradizionale che al termine del loro utilizzo devono essere rimossi.

Nel documento vengono specificati:

  • i metodi per valutare la biodegradabilità in suolo e per escludere effetti di ecotossicità nell’ambiente, oltre che per definire le proprietà meccaniche e ottiche dei teli affinché possano garantire adeguate performance in campo,
  • le indicazioni per l’identificazione e la marcatura dei film, in modo che i teli biodegradabili possano essere riconosciuti dagli operatori;
  • le buone pratiche per l’utilizzo dei teli biodegradabili.

Per Novamont “l’introduzione di questo standard rappresenta un importante e atteso tassello verso la creazione di standard internazionali che facciano chiarezza sui criteri di biodegradabilità in suolo ed un passo in più verso un sistema di economia circolare. Il film per pacciamatura biodegradabile offre infatti un’alternativa agronomicamente ed ambientalmente efficiente perché al termine del ciclo colturale non deve essere né rimosso né smaltito, consentendo di ridurre a monte la produzione di rifiuti difficilmente riciclabili”.