Unicoop Firenze adotta il Mater-Bi di IV generazione per shopper spesa, ortofrutta, macelleria e pescheria

conf-stampa-uniccopfi-materbi-0005

Unicoop Firenze conferma il suo impegno verso la sostenibilità ambientale scegliendo di adottare per i suoi 103 punti vendita shopper realizzati in Mater-Bi di IV generazione, ultima conquista della ricerca Novamont.

Con questa scelta Unicoop Firenze si posiziona ancora una volta in anticipo rispetto alla prossima attuazione della normativa che prevede dal 1° gennaio 2018 l’obbligo di utilizzo di sacchi ultraleggeri, biodegradabili e compostabili, per ortofrutta con una rinnovabilità del 40%.

Il sacco ortofrutta in Mater-Bi di IV generazione è ultraleggero, resistente, con un grado di trasparenza nettamente superiore ai tradizionali sacchi, con un contenuto di materie prime rinnovabili superiore al 40% ed è realizzato con una tecnologia COEX dall’azienda IPT di Scarperia.

Unicoop Firenze utilizzerà il Mater-Bi di IV generazione sia per gli shopper asporto merci sia per i sacchetti  dei reparti ortofrutta, macelleria e pescheria.

Unicoop Firenze fin dal 2009, ben prima dell’introduzione della normativa europea, ha sostituito gli shopper tradizionali (oggi il 70% dei clienti adopera borse riutilizzabili) riducendo i rifiuti plastici di 4.900 tonnellate e ha emesso nell’ambiente 3.000 tonnellate di anidride carbonica in meno.

Gli shopper in Mater-Bi di IV generazione si confermano strumenti fondamentali per intercettare il rifiuto umido e aumentarne la raccolta, trasformandolo in ottimo compost. Infatti, gli shopper una volta a casa, possono essere utilizzati per la raccolta differenziata della frazione organica dei rifiuti.

“Anche in questo caso Unicoop conferma il suo ruolo di leader e i suoi primati. Primo retailer italiano ad aver introdotto gli shopper per asporto merci biodegradabili e compostabili nel 2009, ancora primo per i sacchi frutta/verdura e i guanti nel 2014 e, oggi, nuovamente primo con la scelta di adottare le soluzioni realizzate con il MATER-BI di IV generazione, dietro il quale ci sono ingenti investimenti in R&D, ben 6 siti di ricerca e produttivi tra loro interconnessi, nuova occupazione e nuovo sviluppo” ha dichiarato Alessandro Ferlito, Responsabile Commerciale di Novamont.

“Unicoop si fa anche sostenitrice di un modello di sviluppo che parte da materie prime rinnovabili (locali e non food) e attraverso tecnologie proprietarie altamente innovative dà vita a manufatti interamente realizzati in Italia, destinati a trasformarsi in fertile compost, creando al contempo occupazione e crescita”, ha continuato Alessandro Ferlito.
 

Galleria foto conferenza stampa


 

Video conferenza stampa


 

Servizio “La rivoluzione nel sacchetto” di ITALIA 7 – TGT
Intervista ad Alessandro Ferlito, Responsabile Commerciale di Novamont, Francesca Gatteschi, Direttore acquisti di Unicoop Firenze e Graziano Chini, Presidente di Cooperativa IPT nel servizio “La rivoluzione nel sacchetto” andato in onda mercoledì 26 aprile su ITALIA 7 – TGT.