Novamont partner del “Villaggio degli Agricoltori” di Coldiretti con le stoviglie in Mater-Bi

Dal 5 al 7 luglio, presso il Castello Sforzesco a Milano, si è svolto il “Villaggio degli Agricoltori” di Coldiretti.

L’evento mirava a far conoscere la bellezza delle campagne italiane e la loro magnifica biodiversità. Una riscoperta del territorio alla quale si è aggiunta la ricchezza dei sapori del Bel Paese, con esperienze gourmet e i migliori piatti provenienti da diverse regioni d’Italia.

La manifestazione, inoltre, si è contraddistinta per il suo minimo impatto ambientale, grazie all’impiego, per i momenti di ristoro, di stoviglie biodegradabile e compostabili in Mater-Bi.

Novamont ha infatti aderito, in veste di partner, all’iniziativa, fornendo piatti, posate e bicchieri in bioplastica. Grazie a questa scelta organizzativa, una volta terminato il pasto, i visitatori hanno potuto gettare le stoviglie nella frazione organica, assieme ai residui di cibo, riducendo drasticamente la produzione di rifiuti plastici.

La biodegradabilità e la compostabilità del Mater-Bi, certificate secondo lo standard UNI EN 13432, permettono a questo particolare biopolimero, ottenuto dalla lavorazione di amido di mais e oli vegetali, di trasformarsi in compost. Come? Attraverso gli impianti industriali di compostaggio che, mediante un processo biologico aerobico (in presenza di ossigeno) controllato dall’uomo, portano alla produzione di una miscela di sostanze umiche, ottime per la coltivazione dei terreni.

Il “Villaggio degli Agricoltori” di Coldiretti, in linea con i valori promossi dall’iniziativa, ha dunque deciso di adottare le soluzioni in Mater-Bi che, assieme ad un efficiente programma di coordinamento della raccolta dei rifiuti, hanno reso l’evento ancora più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.